NEWS

CONVEGNO “LE RICADUTE POSITIVE DELL’INTERSCAMBIO CON LA FRANCIA”

Si è tenuto giovedì 8 febbraio nella sala Einaudi del Centro Incontri della Provincia, il convegno ''Le ricadute positive dell'interscambio con la Francia'' che mette in evidenza la posizione chiave della nostra provincia e più specificatamente dell'interland cuneese nei rapporti economici con le vicine regioni francesi.
 Immagine:   La manifestazione promossa dalla Alliance française di Cuneo in collaborazione con l'Istituto "Grandis" di Cuneo, ha visto i principali attori istituzionali presentare i vari aspetti di questo felice interscambio per l'economia locale e non solo. Ha aperto l'incontro l'assessore Cristina Clerico, del Comune di Cuneo, delega Cultura, Università, Sport e Pari Opportunità, che ha sottolineato come i vari progetti finanziati dall'Unione Europea e che vedono una forte partecipazione delle confinanti regioni francesi, costituiscano un forte motore di sviluppo economico per la nostra regione. In effetti
Cuneo, a causa della sua posizione fortemente decentrata dal punti di vista geografico ha sviluppato obbligatoriamente una decisa vocazione internazionale avendo per partner di riferimento la vicina Francia.
"Non passa giorno - ha continuato l'assessore Clerico - senza che un membro della nostra giunta comunale non contatti il suo omologo francese di Nizza, di Digne o di Chambéry." Milena Viassone, coordinatore del Campus di Management ed Economia Università di Torino, Sede di Cuneo, ha fatto eco a queste considerazioni segnalando la doppia laurea che Cuneo sviluppa da anni con l'Università di Nizza preparando i futuri manager internazionali,
competenti sul doppio versante economico italiano e francese. Patrizia Dalmasso, presidente della Camera di Commercio italiana a Nizza, ha continuato precisando il ruolo capitale del suo organismo nel tessere rapporti economici fra le due regioni entrambe interessate a una forte sinergia. Infine è intervenuta Daniela Salvestrin, vicedirettrice Azienda Turistica locale del Cuneese, che ha illustrato, dati alla mano l'impatto positivo del turismo francese sul nostro settore ricettivo.
Uguale considerazione è stata proposta da Sonia Arnaudo, del Consorzio di operatori turistici del cuneese Conitours. "Da tutte queste testimonianze risulta indiscutibile il positivo ruolo economico svolto dall'interscambio nella nostra regione - conclude Manuela Vico, moderatrice dell'incontro organizzato dalla Alliance française di Cuneo in collaborazione con l'Istituto Grandis, dove le lingue straniere ricoprono una importanza di tutto rilievo.   
Condividi su:
Condividi su FB
Condividi su Google+
Condividi su LinkedIn
Condividi su Twitter
19-02-2019


Le sedi CNA in provincia

Segr. Provinciale:
BORGO SAN DALMAZZO
Via Cuneo 52/I
Tel. 0171/265536 Fax 0171/268261

Uffici territoriali:

MONDOVI’
Via Pietro del Vecchio 10
Tel. 0171/265536 - Fax 0171/268261
SAVIGLIANO
Via Torino 90
Tel e Fax 0172/33632
BRA
Via Cavour, 11
/images/slide/img_17.jpg /images/slide/img_18.jpg