NEWS

LE CONFEDERAZIONI DELL'ARTIGIANATO INCONTRANO I CANDIDATI ALLA PRESIDENZA DELLA REGIONE PIEMONTE

Nei giorni scorsi, presso il Circolo dei Lettori a Torino ha avuto luogo l'incontro tra le confederazioni dell'artigianato Piemontese: Confartigianato Imprese Piemonte, CNA Piemonte, CasArtigiani Piemonte e i quattro candidati alla Presidenza della Regione Alberto Cirio, Sarah Disabato, Francesca Frediani e Gianna Pentenero.
 Immagine:   Le Associazioni dell'artigianato hanno presentato le proposte contenute nel documento ?Ripartire dall'artigianato per lo sviluppo del Piemonte'.
Il documento di indirizzo per i candidati alla Presidenza della Regione Piemonte per le elezioni regionali dell'8 e 9 giugno 2024 rappresenta la sintesi delle proposte del mondo dell'artigianato piemontese per il futuro delle politiche regionali. Gli artigiani chiedono misure per la competitività, per le competenze e lo sviluppo, il credito, l'ambiente e la transizione e per le politiche sociali.

Si parte dalla richiesta di reintroduzione dell'Assessorato e dell'Osservatorio Regionale all'Artigianato e il sostanziale incremento del Fondo Unico per la Competitività, strumento indispensabile per promuovere l'ammodernamento e l'efficientamento. L'attuazione delle ASA, le Aree di Sviluppo dell'Artigianato, la necessità di dare nuova spinta alla manifattura in Piemonte e all'export attraverso il potenziamento delle infrastrutture, favorire politiche a favore dell'inclusione di giovani e donne anche attraverso nuove misure creditizie per l'artigianato.
Fondamentale infine promuovere l'occupazione e il passaggio generazionale rafforzando la formazione e le accademie di filiera oltre alla riattivazione di tutte quelle misure specifiche per l'artigianato attualmente bloccate come l'Eccellenza Artigiana e Bottega Scuola.
Giovanni Genovesio, Presidente di CNA Piemonte ha affermato che: "Ci sono necessità imprescindibili che dovranno essere soddisfatte per garantire la crescita e lo sviluppo sostenibile delle nostre imprese artigiane. Chiediamo il ripristino della dotazione finanziaria prepandemica del Fondo Unico dell'Artigianato. È essenziale che tale fondo ritorni ai livelli antecedenti alla crisi sanitaria, considerando il suo ruolo strategico nel supportare gli investimenti necessari per accrescere la competitività, modernizzare e innovare i processi produttivi delle nostre imprese. È attraverso tali interventi che possiamo realmente fare la differenza nel panorama economico attuale, caratterizzato da sfide sempre più complesse e da un'inevitabile trasformazione digitale. Inoltre, riteniamo cruciale il ruolo della formazione, che si pone come pilastro per rispondere efficacemente al fabbisogno occupazionale e al passaggio generazionale nel nostro mondo. Formare giovani artigiani e trasferire sapere e competenze tra le generazioni non è solo un investimento nel futuro di singole imprese, ma un'azione vitale per l'intera economia regionale". 

Galleria di immagini

Condividi su:
Condividi su FB
Condividi su Google+
Condividi su LinkedIn
Condividi su Twitter
20-05-2024


Le sedi CNA in provincia

Segr. Provinciale:
BORGO SAN DALMAZZO
Via Cuneo 52/I
Tel. 0171/265536 Fax 0171/268261

Uffici territoriali:

MONDOVI’
Via Rosa Govone 2
Tel. 0171/265536, 0174 1922827
ALBA
P.zza Rossetti 5/A - Alba
Tel. 0173-34503
SAVIGLIANO
Via Torino 90
Tel e Fax 0172/33632
BRA
Via Cavour, 11
/images/slide/img_17.jpg /images/slide/img_18.jpg